L’Unione Regionale Cuochi Toscani lancia il concorso “Miglior Allievo della Toscana”

 

Il Vitellone Bianco dell’Appennino Centrale IGP partecipa al concorso “Miglior Allievo della Toscana”, promosso dall’Unione Regionale Cuochi Toscani. L’iniziativa nasce per rafforzare il percorso di formazione degli studenti e per valorizzare l’utilizzo dei prodotti Igp e Dop toscani: dal Pecorino Toscano Dop alla Finocchiona Igp, dal Prosciutto Toscano Dop all’Olio Toscano Igp fino al nostro Vitellone Bianco dell’Appennino Centrale IGP.

Le finalità del concorso. Gli allievi saranno chiamati a preparare un piatto dimostrando di conoscere le peculiarità di ogni ingrediente e di saperlo valorizzare nella creazione di una portata principale. Una prima fase si svolgerà tra singoli istituti alberghieri, con i vincitori che si sfideranno poi nella prova finale in programma per il 12 marzo alla Scuola Tessieri a Ponsacco (Pi) che da oltre trent’anni è un importante polo di ricerca nel settore dell’alta cucina e di formazione per aspiranti chef e pasticceri. Una giuria composta da quattro professionisti del mondo dell’enogastronomia designerà infine il vincitore che verrà preparato alla competizione nazionale dal personale della stessa Scuola Tessieri, in collaborazione con l’Unione Regionale dei Cuochi Toscani.

“Con l’Unione Regionale Cuochi Toscani esiste oramai da anni un rapporto di stretta collaborazione – afferma il direttore del Consorzio, Andrea Petrini – che ci vede impegnati a loro fianco nella valorizzazione dei prodotti di qualità DOP e IGP Toscani, tra cui il nostro Vitellone Bianco. Li ringrazio per il grande e importante lavoro che stanno portando avanti e per la scelta, non scontata, di promuovere e valorizzare i prodotti tipici di qualità.  E’ fondamentale far crescere tra gli aspiranti Chef la conoscenza e la consapevolezza di quanto sia importante scegliere prodotti certificati e di estrema qualità. Il nostro Consorzio è impegnato da sempre su questo fronte, convinto che sensibilizzare i bambini e i giovani alla qualità e all’autenticità delle produzioni sia fondamentale per far crescere domani consumatori consapevoli e attenti”.