Filiera

Il costante impegno di valorizzazione, promozione, tutela e salvaguardia svolto dal Consorzio di Tutela dell’IGP “Vitellone Bianco dell’Appennino Centrale” negli anni ha permesso di sviluppare le potenzialità della filiera zootecnica legata alla razze bovine tipiche dell’Italia centrale. I punti di forza sono rappresentati dal valore crescente del sistema di produzione tradizionale sviluppato interamente all’interno dell’area tipica del centro Italia e dalla robustezza del sistema di controlli costanti e sistematici di cui la filiera è dotata.

Questi fattori hanno contribuito ad accrescere negli ultimi anni le consistenze degli allevamenti e dei punti vendita assoggettati ai controlli, evidenza di un mercato che si muove sempre più verso una produzione legata alle certificazioni di qualità.

Al 31/12/2013 sono 3.177 gli allevamenti assoggettati ai controlli, 67 i mattatoi controllati, 96 i laboratori di sezionamento e 830 le macellerie